proteggere-il-proprio-pc

Come proteggere il proprio PC quando si naviga in rete

Fin dalla sua nascita, la rete internet ha portato moltissimi vantaggi e possibilità ai computer, espandendo le loro capacità e funzioni. Con una semplice connessione, è possibile entrare in un secondo mondo dove si può fare di tutto: caricare video, socializzare con persone situate dall’altro lato del mondo, acquistare oggetti, leggere notizie, e persino controllare da remoto i propri dispositivi installati in casa.

Essendo, però, il web una seconda dimensione, devi tenere in mente alcune accortezze. È importante anche usare il buon senso e ricordare che internet è come il mondo reale; quindi è necessario fare attenzione affidandosi anche al proprio istinto. Ma non basta solo questo: per aumentare, in modo effettivo, la sicurezza durante la navigazione in rete è essenziale proteggere il proprio PC. Molti sono i malintenzionati, i quali sfruttano qualsiasi metodo e tecnica per appropriarsi dei dati personali: attacchi hacker, virus, malware, spyware ecc…

Come si può, quindi, proteggere il proprio computer ed evitare spiacevoli incidenti?
La risposta è semplice: basta essere prudenti e assumere buone abitudini, che possono contribuire ad incrementare la sicurezza del PC. Una di queste può essere utilizzare una VPN, utilissima per navigare in modo sicuro su internet; se vuoi saperne di più, il sito web VPNMigliore (https://vpnmigliore.it) possiede un enorme quantità di articoli e recensioni a riguardo.

Per vedere altri consigli su come proteggere il proprio PC quando si naviga in rete, continua a leggere l’articolo: di seguito ne verranno elencati tanti altri.

Navigazione sicura su internet: consigli e suggerimenti

Navigare in modo sicuro su internet non è difficile. La maggior parte dei consigli elencati di seguito vengono anche offerti da esperti di cybersicurezza, i quali lavorano ogni giorno per studiare gli attacchi che avvengono sulla rete, in modo da prevenirli e bloccarli. Sebbene alcuni suggerimenti, sembrano banali, questi sono in realtà cruciali per la sicurezza del proprio computer.

Utilizzare programmi antivirus e antimalware

La prima cosa che non deve mancare su un PC sono i programmi antivirus e antimalware. Questi permettono di eliminare le minacce presenti sul computer e di offrire una navigazione sicura sulla rete internet. Sebbene virus e malware siano correlati, i programmi di protezione in realtà agiscono in modo differente su di essi, quindi un computer deve necessariamente disporre sia di un antivirus che di un antimalware. Meglio ancora: se possibile, è consigliato sottoscrivere un abbonamento, anche il più economico. Facendo così si possono ottenere funzioni avanzate di sicurezza. Infine questi devono essere necessariamente aggiornati ogni volta, in modo da prevenire la comparsa di debolezze o di difetti nel sistema.

Usare le VPN

Come avrai letto a inizio articolo, un modo per proteggere il proprio PC durante la navigazione su internet è quello di utilizzare una VPN. Cos’è? VPN sta per Virtual Private Network, ed è una rete privata che viene usata per crittografare il proprio traffico web, e quindi navigare con tutta sicurezza su internet. Infatti, se un eventuale hacker volesse intercettare la tua connessione o volesse rubare dei dati che vengono scambiati attraverso essa, non ne sarebbe capace poiché non riuscirebbe a decifrare la connessione. Oltre ad essere utilizzata per scopi di sicurezza, la VPN viene anche usata per visitare siti web non raggiungibili in Italia.

Attivare e mantenere operativo il Firewall

Il Firewall (qui un approfondimento sul firewall), letteralmente muro di fuoco, è un dispositivo hardware o software che gestisce le connessioni e permette di interrompere quelle che vengono ritenute dannose. È presente in Windows e viene addirittura attivato dopo le nuove installazioni del sistema operativo. È necessario mantenerlo attivo, visto che se si entra in un sito sconosciuto, il Firewall bloccherà direttamente la connessione. Lo puoi disattivare, ma è consigliato farlo solo se ne utilizzi uno personalizzato per scopi differenti. Se invece navighi semplicemente su internet, quello attuale è più che sufficiente; basta cambiare le impostazioni se ne hai bisogno.

Mantenere aggiornato il browser e i suoi componenti

Anche il browser ha la propria importanza: si può dire che rappresenta il portale situato tra il computer locale e il web, quindi bisogna prestare attenzione anche su questo. Negli anni, è stato dimostrato che anche i browser possono essere soggetti ad attacchi, e possono permettere ai malintenzionati di rubare i propri dati o di infettare il PC con un programma maligno. Un esempio è il malware Man-in-the-browser, che dà la possibilità all’hacker di intercettare le comunicazioni tra l’utente e il sito che sta visitando in quel momento. Per evitare quindi questi attacchi, la cosa che devi fare, e che non necessita tanto tempo, è quella di aggiornare il browser e i suoi ulteriori componenti aggiuntivi ogni volta che viene richiesto. Un’abitudine semplice e banale, ma che in realtà può evitare tantissimi problemi.

Utilizzare la modalità anonima del proprio browser

Hai mai sentito parlare della modalità anonima, o modalità incognito? Il nome cambia da browser a browser, ma le funzionalità e il suo scopo sono le stesse: navigare su internet senza lasciare tracce. Quando visiti alcuni siti, o fai ricerche su Google, tramite l’indirizzo IP è possibile ottenere informazioni preziose. Infatti ogni volta che entri in un sito vengono citati i cosiddetti Cookie: vengono utilizzati per tracciare le tue preferenze e sono, nella maggior parte dei casi, utilizzati per scopi pubblicitari. Utilizzando, invece, la modalità privata, non lascerai tracce e non verrà memorizzata neanche la cronologia. Ciò non vuol dire però che sarai invisibile, visto che il Service Provider potrà sempre tenere sotto controllo il registro dei siti che hai visitato.

Conclusione

Da quanto letto in quest’articolo, ti sarai reso conto che c’è un alto numero metodi e tecniche per proteggere il tup PC durante la navigazione su internet. Quando si parla del proprio computer e anche dei propri dati sensibili, la prudenza non è mai troppa, quindi non preoccuparti se utilizzi più metodi di sicurezza: meglio prevenire che curare!

About the author

Redazione

View all posts