Cosa fare a San Valentino

Cosa fare il giorno di San Valentino: 3 idee romantiche ed originali

Il 14 febbraio è la data che aspettano tanti innamorati. O, comunque, è una delle date più discusse. I single che vorrebbero essere fidanzati e che, quindi, si ‘sentono’ quasi inopportuni quel giorno (e non vedono l’ora che passi), le coppie di lungo che, ormai, schiacciate dalla routine lo prendono come uno dei classici appuntamenti dell’anno e, infine, quelle nate da poco che aspettano questo giorno da settimane.

Ma, sia per la donna che per l’uomo, c’è il problema dell’originalità: si è fatto/detto/regalato di tutto a San Valentino. Si può essere, comunque, originali? Secondo noi sì. E, a tal proposito, ti diamo tre consigli utili.

Una giornata nella SPA

Chi l’ha detto che San Valentino va festeggiato solo di sera? Traffico all’impazzata (anche se è un giorno feriale), prezzi che si alzano a dismisura e cibo, magari, non all’altezza della situazione.

Per questo, magari, puoi optare per una giornata intera alla SPA. Qui alterni momenti di intimità a momenti di relax. Oltretutto, non c’è la massa che ti vieta di ritagliarti quei momenti che aspettavi da tempo, sei da solo/a con il/la tuo/a compagno/a, quindi, finalmente, avete delle ore da dedicarvi.

Ed è proprio questo, se ci pensi, il fine di festeggiare San Valentino: essere da soli, per riservarsi quello spazio che la routine ha praticamente eliminato.

E quale miglior ambiente della SPA per avere tutto ciò? Senza dimenticare che, comunque, fare una SPA non vuol dire stare tutto il tempo in piscina. Ma, anzi, godere di un’atmosfera diversa. Soprattutto se è immersa nella natura.

Un viaggio

Un classico mai banale. Sempre attuale (Covid-19 permettendo). Ovviamente, il viaggio è il regalo più bello per chi ama le cose esperenziali. Per chi, piuttosto che comprarsi l’ultimo cellulare alla moda o la macchina dei sogni, preferisce vivere di ricordi e avere un’esperienza indelebile. Che il tempo, a dispetto degli oggetti fisici, non potrà mai cancellare. Al massimo potrà solo rafforzare.

Ma, se il viaggio può essere anche banale, dipende molto dal tipo di viaggio che andrai a fare. Se San Valentino è la ‘scusa’ per visitare un luogo che non conoscevi, da un certo punto di vista può andare anche bene ma, forse, penserai a qualcosa di diverso.

Ebbene, ad esempio potrebbe essere l’occasione per fare trekking e visitare quei posti immersi nella natura che vi siete sempre promessi di fare.

O, ancora, andare a visitare proprio quella città romantica (come Parigi, Napoli, Londra) che avevate segnato sul calendario. È l’occasione giusta per farlo. Non attendere oltre perché non bisogna mai rimandare a domani ciò che si può fare oggi.

Altrimenti ci si può pentire. Del resto, pensa a tutti coloro che avevano rimandato il proprio viaggio a marzo o aprile 2020. Il lockdown ha bloccato tutto.

Andare al ristorante…della vostra prima cena

Prima di passare al terzo consiglio, vogliamo ribadire una cosa: non è che, per forza, non devi fare alcun regalo materiale. Perché, se non ostentato e se fatto in un certo modo, può avere il suo senso.

Ad esempio, tra i regali per San Valentino più comuni, ma che fanno sempre un bellissimo effetto ci sono: le rose, una bella scatola di cioccolatini o un viaggio.

Tornando a noi, però, vogliamo regalarti questa piccola chicca: per rendere speciale una cosa per certi versi standard.

Di cosa stiamo parlando? Della cena al ristorante. Certo, starai pensando “non ci vuole mica un genio per pensare un qualcosa di simile”. Però, attenzione, c’è un piccolo particolare da non sottovalutare: va bene il ristorante, ma puoi anche ordinare nel vostro primo ristorante, quello della prima cena insieme. O quello del primo bacio. O quello dove vi siete fidanzati. Insomma, un ristorante dove c’è stato un episodio che ha lasciato il segno nel vostro rapporto.

Ecco, così rende più speciale il tutto. E se fosse un ristorante di basso livello? Nessun problema! Chi se ne frega. Anzi, conta l’emozione di rivivere quei momenti, conta riscoprire l’essenza del tempo vissuto. Di ciò che è stato e di ciò che sarà.

Del resto, San Valentino è la festa degli innamorati. E l’amore è il sentimento più nobile che esista in questo mondo. O non è così?

About the author

Redazione

View all posts