tecniche-di-copywriting

Scrivere per persuadere, le migliori strategie

Influenzare la mente di chi legge ciò che scrivi, come spiega letmecopy.com, è cosa possibile attraverso tutta una serie di tecniche e di strategie, più o meno rinomate e diffuse nel campo del copywriting. Se a tal proposito, sei seriamente intenzionato a diventare un abile copywriter, considera il ricorso alle migliori strategie di scrittura persuasiva come il trampolino di lancio per una brillante carriera.
Che si tratti di recensire un prodotto con l’intento di aumentare le vendite o di mettere in evidenza il vantaggio competitivo di un servizio, scrivere per persuadere ti consente di indirizzare i tuoi lettori verso il tuo reale obiettivo. Tra gli addetti ai lavori, si parla di coypwriting persuasivo.

Vediamo di cosa si tratta e quali sono in assoluto le migliori strategie a tema.

Scrittura persuasiva: cosa vuol dire?

Il copywriting persuasivo è uno stile di scrittura, volto a modificare atteggiamenti, convinzioni, comportamenti e pre-giudizi (da intendere come giudizi anticipatori) dei tuoi lettori mediante l’utilizzo strategico di frasi e parole. Quanto più sono coinvolgenti, tanto più c’è da guadagnarci nell’ottica del raggiungimento dell’obiettivo di fondo. D’altronde, un conto è limitarsi a scrivere un testo meramente informativo e descrittivo, un altro è scatenare emozioni,suscitare coinvolgimento, far vivere esperienze e trasmettere un reale valore aggiunto. Questo lavoro è alla base di ogni abile copywriter che fa affidamento su uno stile di scrittura incisivo e persuasivo.

Scrivere per persuadere, però, non deve essere considerato banalmente come la chiave di volta per incrementare le vendite di un’impresa, ma semplicemente come uno stile di comunicazione che ha come scopo primario quello di valorizzare le caratteristiche di un articolo disponibile in commercio, presentandolo in maniera esaustiva, chiara e dettagliata, mediante un linguaggio, specifico sì, ma accessibile a tutti. In questo modo, la tua audience finirà per trovare il prodotto o il servizio estremamente familiare e soprattutto utile, per il semplice motivo che è in grado di dare una soluzione un problema specifico in cui ci si è imbattuti.

Scrivere per persuadere: le migliori strategie

1. Titoli ad alto impatto

Chi legge, specie online, spesso a poco tempo a disposizione. Ergo, cerca informazioni pertinenti su una pagina web che gliele dia quanto più rapidamente possibili. Quando scrivi, parti dall’idea di fondo che i primi 5 secondi sono fondamentali per catturare l’attenzione dei tuoi lettori. Uno stile di scrittura persuasivo parte proprio dal titolo ad alto impatto: un titolo magnetico incide molto nel persuadere chi legge, in quanto considerato strepitoso, al punto da lasciar trasparire quanto scritto come autorevole.

Esempi di titoli magnetici sono i seguenti:

– Pagina Facebook: ecco perché la tua impresa deve averne una a tutti i costi

– Scopri come perdere 10 kg in 10 giorni

– Diventa un blogger di successo: quali cambiamenti apportare al tuo blog?

Denominatore comune di questi tre titoli sono le frasi ad effetto che incuriosiscono notevolmente il lettore nel leggere i contenuti. La mente umana tende nei primi secondi a riconoscere l’oggetto, ossia l’argomento presentato nei post, ed in seguito la reale motivazione. Risultato? Lettura certa.

2. Utilizzo del tu

La vicinanza è una delle armi in grado di suscitare l’interesse dei lettori. E questa, puoi darla solo mediante l’utilizzo del “tu”. Il linguaggio diretto va sempre preferito a quello indiretto, basato sul “voi”, perché ti permette di stabilire un contatto diretto, umano con la tua audience di riferimento.

3. Storytelling

Chi ha mai detto che le storie si raccontano solo nei romanzi? Una strategia di scrittura persuasiva ampiamente utilizzata è quella dello storytelling. Le storie, infatti, muovono i sentimenti e generano l’effetto voluto.

Bisogna però dapprima individuare e poi suscitare nei lettori quell’emozione che attendono da tempo.

4. Creazione di un legame con i lettori

Indipendentemente dal settore merceologico in cui lavori, in qualità di esperto copywriter che adotta uno stile di scrittura persuasivo, ti sarai reso certamente conto che il ricorso a termini emozionali, ti consente di entrare subito in sintonia con i tuoi lettori, dando luogo ad una relazione reciproca che ruota attorno alla fiducia. La scrittura persuasiva che mira a creare legami con chi legge parte dal mettere in evidenza i vantaggi del prodotto descritto o del servizio sponsorizzato che la concorrenza non ha.

Il lavoro che sta alla base di una tecnica di copywriting persuasivo mira a muovere i bisogni effettivi dell’utente in rapporto ad una sua specifica esigenza, più volte palesata. Creare il legame con il lettore significa essere empatici: chi ti legge deve sentirsi compreso.

Nella casistica in cui ci fossero in ballo prodotti altamente emozionali, è sperimentato che gli acquisti sono per lo più “di impulso”. Utilizzare aggettivi che permettono a chi ti legge di sognare, finisce per fare la differenza.

5. Proiezioni sensoriali

Uno stile di scrittura volto a persuadere la tua audience è quello incentrato sulle proiezioni sensoriali che danno luogo ad associazioni pressoché istantanee con ricordi positivi, vissuti in prima persona, ma anche ad emozioni mai provate che apporterebbero importanti miglioramenti nella vita quotidiana.

Espressioni del calibro di:

– Ricordi ancora il profumo di …

– Hai mai sperimentato …

– Puoi solo immaginare come ti sentiresti se …

– Non sarebbe fantastico se …

– E da domani la tua vita non sarà più la stessa …

– E se d’un tratto i problemi scomparissero?

sono il più fulgido esempio di proiezioni sensoriali. In definitiva, denominatore comune delle tecniche di scrittura persuasiva, basata sul ricorso alle proiezioni sensoriali, risiede nel consentire a chi legge di immedesimarsi in ciò che il copywriter sta comunicando.

6. Call to action

La chiamata all’azione si rivela essenziale per persuadere i lettori. Spesso, la si sottovaluta, compiendo un errore grossolano. Il prodotto meglio descritto o il servizio recensito nella maniera più opportuno, lasciano solo un ricordo positivo a chi ha letto il contenuto. Ma è la chiamata all’azione che ti dà l’occasione di persuadere effettivamente chi legge quanto hai scritto.

Call to action del calibro di:

– Per saperne di più …

– Per tenerti aggiornato …

. Ti interessa? E allora, provalo in esclusiva

sono una vera e propria garanzia di successo, se il tuo lavoro di scrittura a monte è stato pianificato al meglio.

Conclusioni

Tieni a mente che l’inizio (il titolo dell’articolo) e la fine (la call-to-action) sono i punti su cui si concentrano maggiormente i lettori. Ed è qui che il ricorso alle strategie di persuasione sortisce l’effetto maggiore.

In definitiva, ricorrere alle migliori strategie, quando si tratta di scrivere per persuadere, ha tutta una serie di vantaggi sia nell’ambito prettamente commerciale che nel contesto online: essere in grado di attirare l’attenzione dei lettori, facendo forte leva sulle loro emozioni, rende sempre i prodotti ed i servizi presentati altamente appetibili.

Tutto ciò è possibile, solo se quando scrivi, riesci a mettere in luce gli effettivi vantaggi e non le caratteristiche tecniche, per quanto specifiche, di ciò che descrivi o recensisci. Le caratteristiche di un prodotto o di un servizio, per quanto innovative possano essere, appaiono “fredde” rispetto ai “caldi” vantaggi. Sono questi ultimi, nel campo della scrittura persuasiva, a rendere unico ed esclusivo un articolo agli occhi dei lettori. Perciò, devi sempre e comunque evidenziare e valorizzare i vantaggi. Questi ultimi, però, devono essere reali. Nell’era del web, non c’è spazio per i trucchetti, in quanto vengono smascherati in pochissimo tempo.

About the author

Redazione

View all posts